17 luglio 2014

Scogli in vista per le Onde bardolinesi

IL FATTO fa riflettere: Bonetti (Presidente della Baraonda) e Viola (membro dell'esecutivo dell'associazione) divergono con le modalità con cui il sindaco (Nuova Onda) vuole riportare ordine a Bardolino. Vengono intervistati ed esce un articolo su L'Arena dal titolo "Duecento ragazzi replicano a De Beni: questo resta un paese per giovani". Bonetti si dimette poichè sostiene di aver parlato a titolo personale e non a nome dell'associazione. Le dimissioni non sono scaturite, forse, in forza del fatto che la Baraonda non è altro che una longa manus della maggioranza e che quindi non può contenere dissensi al proprio interno?

L'ASSOCIAZIONE Baraonda. Un'associazione che si definisce come "un gruppo di gente giovane che collabora con il Comune per proporre idee giovani".
Nasce come associazione indipendente dalla civica Nuova Onda, la lista vincente alle scorse amministrative, ma vede però al suo interno accaniti sostenitori, candidati consiglieri non eletti e anche dei candidati consiglieri mancati. Se la componente giovani potrebbe lasciare qualche margine di dubbio circa la loro inquadratura politica, ecco il colpo di grazia: il nome "Baraonda".
Alcuni componenti dell'associazione hanno inoltre partecipato all'allegra risottata del sindaco De Beni dopo la vittoria delle scorse elezioni. Strana coincidenza? Può essere, per i bardolinesi ingenui potrebbe non esserci nulla di strano.

LE DIMISSIONI
Bonetti scrive: "Ci tengo subito a notificare l'inesattezza del titolo, né io né Mattia ci saremmo mai permessi di parlare a nome di questi fantomatici "duecento ragazzi" e soprattutto la nostra non voleva essere una replica ma una riflessione costruttiva. Le reazioni sono state immediate ed immediate le mie dimissioni da presidente del neo-nato gruppo "Baraonda": la mia cultura democratica mi ha sempre ricordato l'importanza della critica, soprattutto se questa risulta essere costruttiva e pur di non rinunciare al mio diritto di critica e soprattutto pur di tutelare la "Baraonda", ho deciso che finché la situazione non si sarà chiarita io mi tiro fuori dal gruppo e mi muoverò da singolo cittadino impegnato in politica".

0 COMMENTI:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.