17 giugno 2014

Italiani tutti i giorni

Ai mondiali di calcio sembra quasi che si risvegli anche nella persona più menefreghista il desiderio di tifare la nazionale italiana. Piazze piene di italiani si popolano per fissare uno schermo e una palla che vaga sul campo. Quando invece c'è da tirare fuori il vero orgoglio italiano, quando con il nostro diritto di voto potremmo veramente cambiare le cose, ecco, nessuno si sente più italiano. Io mi sento più italiano quando il giorno delle elezioni mi sveglio alle 7 di mattina per andare a votare, quando mi metto personalmente in gioco, quando vedo l'onore che i nostri marò ci trasmettono da lontano. Meritiamo il peggio. Ma meritano soprattutto il peggio coloro che credono di fargliela pagare ai tedeschi con un goal piuttosto che con una legge europea meno germanocentrica.

0 COMMENTI:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.