26 giugno 2014

Caro quotidiano L'Arena, a Bardolino non tutti sono d'accordo con l'ordinanza sul decoro pubblico

Due articoli sul quotidiano L'Arena trattano la cosiddetta "ordinanza sul decoro pubblico". Il primo articolo del 24 giugno, il secondo del 25. Insomma, per fare una pubblicità degna di nota all'amministrazione comunale non basta un bell'articolo fatto bene ma due fatti male.
Il quotidiano in questione ha infatti scelto di riportare solamente commenti a favore dell'ordinanza (tranne qualche riga dedicata ai critici) senza considerare le numerose persone che quell'ordinanza intitolata "DIVIETO DI PARTECIPARE AD ADDII AL CELIBATO/NUBILATO, FESTE DI LAUREA O ALTRE OCCASIONI DI FESTEGGIAMENTO CREANDO DISTURBO ALLA QUIETE PUBBLICA O NUOCENDO AL DECORO PUBBLICO" non è andata proprio giù.
Come la stessa giornalista Camilla Madinelli scrive, gli associati dell'associazione De Gustibus sono solo 52 gestori di locali, un terzo di tutti quelli presenti a Bardolino, Cisano e Calmasino. L'intervista fatta a Giorgio Sala (affittuario del locale di proprietà dei suoceri del Sindaco) non è dunque degna di rappresentare tutti, come dubito che tutti i facenti parte della categoria albergatori apprezzino l'ordinanza.
So per certo che alcuni commercianti e baristi hanno visto questa ordinanza come un provvedimento che rende Bardolino un paese per vecchi  dimenticando i soldi che con addii al celibato e feste di laurea vengono incassati.
Altri cittadini invece mi hanno fermato raccontandomi che feste in case private disturbano veramente la quiete pubblica con musica oltre la mezzanotte. 
Numerosissimi sono stati inoltre i commenti negativi pubblicati sui social network con decine di condivisioni.
Inviterei dunque la giornalista e il quotidiano stesso ad informarsi prima di far apparire un provvedimento pubblicamente dibattuto come una scelta condivisa con gran parte, se non tutta, la cittadinanza.

9 COMMENTI:

Nello Alessio ha detto...

Caro Luca le conoscenze giuste le parentele giuste e i numeri giusti (superficialmente), sono la caratteristica negativa della storia Italiana. Bardolino non esce da questa logica che porta di solito all'ipocrisia. Parlare di decoro in tal guisa non mi sembra certo conforme alla realtà.

Luca Sabaini ha detto...

Se leggi bene il contenuto dell'ordinanza, questa non è contro le feste ma contro gli atti indecorosi, per esempio ragazzi completamente nudi non a fare il bagno nel lagi ma in centro storico. Strumentalizzare la verità per creare zizzania è un sistema vecchio e nocivo per convivere bene, tu sei giovane e intelligente, sii propositivo e non cadere in queste debolezze..

Luca Erbifori ha detto...

Caro Luca, ho letto bene e per quello scrivo. Qui infatti non ho parlato principalmente di contenuti dell'ordinanza ma di democrazia sulla stampa. Anche strumentalizzare quanto scrivo per andarmi contro è un sistema vecchio di commentare la politica bardolinese, soprattutto se si è fratello dell'assessore Sabaini, ex vicesindaco

Anonimo ha detto...

vietare l accesso dei cani ai giardini pubblici o vietare feste per ordine pubblico sembrano azioni mirate a nascondere le difficoltà di controllare i luoghi pubblici con apposita sorveglianza più che scelte mirate a tutelare il paese.

Anonimo ha detto...

e la cosa che mi pare ancora più allucinante è l'aver recintato la scalinata della chiesa nella piazza centrale: in tutte le città del mondo, le scalinate sono luogo di accoglienza dei "viandanti" di tutti i popoli...

luca sabaini ha detto...

Grazie di avermelo ricordato, sono orgoglioso di essere proprio il fratello Lauro, persona onesta e trasparente proprio come te e me.

Anonimo ha detto...

a me ha fatto sorridere l'intervista alla signorina che si lamentava dei "falli in testa"....

Anonimo ha detto...

Chissà se ora la stampa dirà qualcosa o se vuole tacere ancora una volta. I dissidenti mi sembrano tanti!

Anonimo ha detto...

Porta pazienza Luca ma...
è un pochino troppo facile polemizzare sui vincoli famigliari di questo o quel personaggio...
Io capisco il vigore dei tuoi 20 anni, ma qui non si tratta di mettere un "coprifuoco" o "vietare i bagordi".
Siamo (fortunatamente) un paese turistico dove la gente viene in vacanza per godere dei nostri meravigliosi paesaggi, rilassarsi, divertirsi...
Benvengano i locali alla moda, i ristorantini, i concerti, la musica, ecc... ma il decoro penso sia imprescindibile...
Personalmente odio le "carnevalate" e credo che tu capisca che "carnevalata" non è l'unico modo per divertirsi...
Ti prego: non mi tacciare di far parte dei sostenitori di un movimento politico piuttosto che di un'altro perché, molto probabilmente, ti sbaglieresti e in questo modo non capiresti il senso del mio concetto di paese turistico.
Perdonami ma credo che la tua polemica sia frutto della tua giovane età. tu non mi conosci ma chiedi chi io sia a qualche mio "omonimo" tuo amico. Scoprirai ben presto che sono tutt'altro che un "vecchio matusa" di albergatore.
Cordialità!
Giampiero Zorzi

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.