17 dicembre 2012

La Consulta degli Studenti non è stata invitata alle premiazioni delle eccellenze

Tratto da L'Arena del giorno 16 novembre 2012.

Una pattuglia di medici, ingegneri, astronomi e chimici da 10 e lode. Anzi, da 100 e lode. Sono quasi tutti iscritti al primo anno di una facoltà scientifica i 22 studenti eccellenti di Verona e provincia premiati ieri nell'ambito dell´iniziativa «Riconoscere il merito», organizzata dal team degli Interventi educativi dell´Ufficio scolastico di Verona capitanato da Laura Donà con il contributo della Banca della Valpolicella e ospitato nella cornice dei palazzi Scaligeri, sede della Prefettura. Tredici ragazzi e nove ragazze che hanno appena concluso il loro percorso di studi nell'istruzione tecnica, professionale o nei licei, e che all´esame di maturità hanno ottenuto il massimo dei voti, il cento, con la lode.
(...)
A loro sono andati un buono da 650 euro offerto dal ministero dell´Istruzione da spendere come contributo per le tasse universitarie o stage all'estero, e i complimenti delle autorità: dagli assessori all´Istruzione di Comune e Provincia, Alberto Benetti e Marco Luciani, a Stefano Quaglia, in rappresentanza dell´Ufficio scolastico regionale, alla senatrice Maria Pia Garavaglia, ex insegnante e membro della commissione Ricerca e Università del Senato.
(...)
Assente invece, tra gli invitati la Consulta degli studenti di Verona e Provincia, che lavora nel corso dell´anno per raccogliere gli stimoli e gli interessi dei ragazzi da tradurre in progetti da svolgere nelle scuole e rappresenta l´intermediario tra gli studenti e le istituzioni. «Anche il nostro gruppo, a suo modo, è un´eccellenza della scuola veronese e non solo», spiega Luca Erbifori, tutor regionale della Consulta. «Ci spiace non essere stati presi in considerazione qui, quando solo pochi giorni fa siamo stati a Bruxelles, chiamati per presentare il nostro lavoro addirittura davanti alle istituzioni europee».

0 COMMENTI:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.