19 agosto 2012

Più sostegno alle scuole paritarie

E' ormai evidente che lo stato trae un enorme vantaggio economico dall'esistenza di scuole paritarie presenti sul territorio nazionale. Da quanto emerge la spesa pubblica per allievo di scuola statale secondaria di secondo grado (dati riferiti al 2006) è pari a 7.147 euro, per la scuola paritaria invece lo Stato elargisce per ciascun alunno solamente 51 euro. 7.096 euro risparmiati se moltiplicati per il più di 920.000 studenti che hanno scelto di frequentare scuole superiori paritarie il calcolo dell'ammontare è bello che fatto. Non sarebbe opportuno distribuire più denaro alle scuole paritarie che si impegnano quotidianamente per garantire un'educazione di qualità a migliaia e migliaia di giovani scolari?

2 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

scusatemi la domanda, forse inutile, ma le scuole paritarie o cosiddette tali non sono private?
quindi perchè finanziarle con i soldi dei contribuenti? del resto per lo più sono considerate dei diplomifici.... o no?
quindi finanziamo le scuole statali e facciamole tornare a funzionare, non che al momento non hanno neanche la carta igienica.....

Luca Erbifori ha detto...

Caro lettore, ci tengo a precisare che le scuole paritarie non corrispondono alle scuole private pertanto gli alunni avranno una commissione d'esame uguale identica a quella delle scuole statali con tanto di presidente esterno. L'articolo vuol dimostrare che per ogni studente che va ad una scuola paritaria lo stato risparmia più di 7000 euro.

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.