12 agosto 2012

Per i rom abitazione con idromassaggio, piscina e aria condizionata... tutto pagato dal Comune

I nomadi sgomberati da un campo sulla statale si sono trasferiti, attraverso la Caritas, in due ville sul litorale di Cagliari: piscina, bagno con idromassaggio e centinaia di metri quadri di terreno. L'affitto lo paga l'amministrazione comunale per un anno, poi si vedrà. E scoppiano già le polemiche.
Lo annuncia ilGiornale.it riprendendo la notizia da L'Unione Sarda che sul proprio quotidiano ha pubblicato un vero e proprio dossier con tanto di immagini. "Una vergogna all'italiana" commentano i tanti lettori increduli di fronte ad una tale notizia ma di inaspettato non c'è nulla. E' ormai ben noto a tutti che i rom sono trattati meglio degli altri cittadini che da anni aspettano un tetto sotto il quale dormire. L'italiano paga le tasse, paga la corrente elettrica, paga il gas e paga altre decine imposte ad uno stato ladro; il rom invece, oltre a portare criminalità da una città all'altra, usufruisce di luce, acqua e gas senza pagare nulla. Grazie Italia.

3 COMMENTI:

Corrado Coti Zelati ha detto...

Sante parole .......!

sirbone72 ha detto...

Lei vive3 a Cagliari? Prima di prendere per oro colato quel che scrive la stampa, la invito ad informarsi. La tanto decantata "villa" è un casolare diroccato, utilizzato fino a qualche anno fa come discoteca. Definirlo una "villa con piscina e idromassaggio" è una palese distorsione.
Giusto per chiarire i termini: L'unione Sarda è un giornale di destra, da sempre contrario al sindaco Zedda...

Luca ha detto...

Carissimo, ho appena guardato il servizio del tg e il filmato ne è una palese testimonianza.

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.