11 agosto 2012

La Svezia, un modello efficiente di welfare state

Uno scorcio di Espevik
Sono appena tornato da un breve viaggio in Svezia, un viaggio che mi ha aiutato a comprendere una realtà diversa dalla nostra, una realtà dove i cittadini sono fieri di essere svedesi. 
Atterrato all'aeroporto di Gothenburg City e diretto ad Espevik inizio già a notare le migliaia di bandierine svedesi che spiccano in cima all'asta di ciascuna abitazione. Un grande senso patriottico che ormai il nostro paese ha dimenticato, o meglio, ricorda ai mondiali di calcio. Ospitato a casa di un mio amico italo-svedese ho voluto capire un pò in che modo funziona il sistema socio-economico affermatosi in Svezia e in altri paesi scandinavi. Assistenza sanitaria gratuita, sistema previdenziale, sussidi di disoccupazione e diritto all'istruzione sono i punti cardine del walfare state svedese. Tra una chiacchiera e l'altra è emerso che addirittura il dentista per i giovani è gratuito... follia per il nostro Paese! L'assistenza sanitaria garantisce un sistema sanitario efficiente per tutti i cittadini senza distinzione di reddito, il sistema previdenziale garantisce pensioni dignitose per tutti, i sussidi di disoccupazione sono cospicui ma la condizione è una sola: tutti devono pagare le tasse e in Italia è proprio questo che manca.

2 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

Gia... bel problema!

Anonimo ha detto...

Ciao Luca!

Per capire meglio cosa significhi vivere in Svezia e di quale tipo di servizi si possa usufruire grazie alle tasse che tutti i cittadini orgogliosamente e coscientemente pagano, ti consiglio di leggere

http://www.insvezia.com/assistenza-sanitaria-in-svezia-e-previdenza-sociale/

Per ora in Italia siamo distanti anni luce da questo tipo di atteggiamento nell'interfacciarci allo stato e ai suoi (dis)servizi.

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.