13 aprile 2012

Meno autobus o settimana corta per gli studenti? La vergogna del taglio trasporti

Leggendo questo articolo sul quotidiano L'Arena la situazione trasporti in provincia di Verona appare drammatica: dal 10 giugno le corse degli autobus subiranno un notevole taglio. Il fatto è questo: "la scelta è tra diminuire del 15 per cento le corse extraurbane dal lunedì al sabato oppure non far circolare i bus degli studenti al sabato, risparmiando così un milione di euro per garantire il trasporto negli altri giorni della settimana".
Nell'esprimere la mia più profonda vergogna in merito a questa situazione, ci tengo a sottolineare che in uno stato civile come viene garantita l'istruzione deve essere garantito anche il trasporto che porti la persona ad istruirsi. Eliminare autobus significa eliminare la cultura. Non tutti sanno cosa possa significare per uno studente arrivare a casa a metà pomeriggio con un immenso carico di studio e di compiti per il giorno seguente. Questa situazione appare ridicola, se si tagliassero le poltrone al posto degli autobus la faccenda sarebbe sicuramente migliore. I pullman sono già strapieni, non vengono rispettate le norme di sicurezza e le famiglie pagano centinaia di euro per questo servizio che definirlo tale è un eufemismo.
Oltre a questa critica però vorrei chiedere ai miei colleghi studenti, in veste da Presidente della Consulta Provinciale Studentesca, anche un loro parere. Il mio compito è quello di portare il parere e la voce dei giovani sui tavoli delle autorità ed è per questo che a breve prenderò appuntamento con i dirigenti Atv e con gli assessori competenti. Per sentire i consigli dei ragazzi e delle ragazze che ogni giorno vivono sulla propria pelle il "problema autobus" lascio i miei contatti: via email potete trovarmi all'indirizzo erbifori.redazione@yahoo.com,  su facebook all'indirizzo www.facebook.com/erbifori o sul mio blog www.lucaerbifori.net

1 COMMENTI:

Anonimo ha detto...

è veramente ridicola la situazione.. a san pietro dove vado io i pullman che all'andata ci portano da bussolengo sono due.. un biscio che comprende la parte di bardolino garda e si ferma alla nave, l'altro che parte da pescantina e si ferma a bussolengo vicino a martinelli.. quindi piu o meno i pullman contengono sulle 150 persone. bene al ritono c'è un pulman da 54 posti che porta le persone di san vito pescantina balconi e bussolengo. se la mattina c'è un biscio e un pulman normale com'è possibile che al ritorno ci stiamo tutti in un solo pulman e per di più non è neanche un biscio? ma il colmo è che io esco da scuola alle 13.30 eil pullman arriva a san pietro alle 14.05 ora che fa il giro da pescantina e balconi io sono a casa alle 14.40 se va bene. più volte abbiamo contattato l'aptv ma non è cambiato nulla.. questo per dare il mio parere

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.