16 agosto 2010

Discoteca Orange: cittadini esausti, il comune non fa niente

Un abitante della zona
Leggendo l’articolo su L'arena apparso sabato 14 agosto  la questione della discoteca Orange (ex Rensi) di Bardolino sembra tutto una novità. Ma non è così. Il movimento Lega Nord Bardolino capitanato dal consigliere di minoranza Pierangelo Zorzi aveva già raccolto 100 firme per far abbassare il volume del locale ,che teneva la musica alta fino le 4 del mattino e anche per avere un maggior controllo nella zona circostante alla discoteca dopo la chiusura. Ma sia per il sindaco Ivan de Beni e sia per il gestore della discoteca sembra tutto una novità. Se fosse così però la musica avrebbe mantenuto lo stesso volume di prima, perciò significa che il gestore era a conoscenza del malcontento dei cittadini. Il sindaco d’altro canto era consapevole della difficile convivenza del locale già prima dell’ultimo consiglio comunale dicendo che avrebbe preso seri provvedimenti (come al solito). Speriamo ora che Ivan de Beni trasformi le chiacchere in fatti perché gli abitanti sono stanchi di un’amministrazione troppo lontana dai cittadini e spesso vicina agli interessi economici di privati.

PUBBLICATO SUL GIORNALE!

0 COMMENTI:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.